PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Province | Roma | Roma e Milano i due maggiori poli dell'emigrazione sudamericana in Italia  
  • Roma e Milano i due maggiori poli dell'emigrazione sudamericana in Italia
    Dossier Caritas/Migrantes. A Roma le donne latinoamericane impiegano solitamente due anni per ripagare il debito contratto per l'emigrazione e poi richiedono il ricongiungimento familiare. Molte le artiste e l'associazionismo in rosa.


    Dossier Caritas/Migrantes. A Roma le donne latinoamericane impiegano solitamente due anni per ripagare il debito contratto per l'emigrazione e poi richiedono il ricongiungimento familiare. Molte le artiste e l'associazionismo in rosa

    I poli più importanti per i sudamericani in Italia sono Roma (circa 40 mila) e Milano (più di 60 mila presenze), seguiti da Torino e Genova. A tracciare il quadro della situazione è il dossier Caritas/Migrantes "America Latina - Italia. Vecchi e nuovi migranti", presentato oggi nella sede della Provincia di Roma. A Roma in testa alla classifica degli imprenditori ci sono i peruviani con 280 imprese Ma la vera capitale dell'imprenditoria degli immigrati è Milano, dove risultano titolari d'impresa 927 peruviani, 660 ecuadoriani, 289 brasiliani, 75 argentini, 59 colombiani, 27 cubani e 19 venezuelani.

    Uno sguardo al femminile. Le donne latinoamericane, a Roma come in altre città, lavorano fino a 40 ore settimanali nella stessa famiglia e impiegano solitamente due anni per ripagare il debito contratto per l'emigrazione, per poi richiedere finalmente il ricongiungimento familiare. Oltre che al lavoro dipendente, altro ramo sono le piccole attività commerciali (alimentari, ristoranti e tavole calde). Non è raro il caso di donne che, con il tempo, riprendono i loro studi. Secondo il rapporto inizia ad avere una certa consistenza anche la percentuale delle ultrasessantenni. È notevole anche il numero di figli, venuti in Italia in seguito o nati qui: i minori sudamericani sono più di 6mila a Roma e almeno tre volte di a Milano. Consistente anche l'associazionismo femminile. Inoltre nella Capitale opera un consistente numero di pittrici, scultrici e artiste latinoamericane, alle quali l'associazione Nodi ogni anno dedica spazio.



    Fonte: Ufficio Stampa Regione Lazio

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi