PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | Piano Casa, Di Carlo: "Garantire diritto all'alloggio ai cittadini tutelando il territorio"  
  • Piano Casa, Di Carlo: "Garantire diritto all'alloggio ai cittadini tutelando il territorio"
    "L'obiettivo del Piano Casa della Regione Lazio è di garantire il diritto alla casa ai cittadini del Lazio, tutelando il territorio"."Con la legge di finanziamento per il Piano Casa - ha sottolineato Di Carlo - abbiamo destinato destinato 100 milioni di euro annuali, per dieci anni, agli interventi per la casa. I fondi arrivano dal 6,5% del gettito fiscale annuale dei bolli auto, che è incassato dalla Regione. In totale stanzieremo un miliardo di euro".Così Mario Di Carlo, Assessore alle Politiche della Casa della Regione Lazio


    "L'obiettivo del Piano Casa della Regione Lazio è di garantire il diritto alla casa ai cittadini del Lazio, tutelando il territorio". Così Mario Di Carlo, Assessore alle Politiche della Casa della Regione Lazio, che oggi è intervenuto all'ExpoEdilizia, la manifestazione di settore in corso alla Nuova Fiera di Roma. "Con la legge di finanziamento per il Piano Casa - ha sottolineato Di Carlo - abbiamo destinato destinato 100 milioni di euro annuali, per dieci anni, agli interventi per la casa. I fondi arrivano dal 6,5% del gettito fiscale annuale dei bolli auto, che è incassato dalla Regione. In totale stanzieremo un miliardo di euro".
    Il Piano Casa della Regione Lazio è uno strumento di coordinamento delle politiche abitative. La strategia della Regione si sviluppa su tre fronti, con l'obiettivo di sostenere tutte le categorie di cittadini coinvolte dal disagio abitativo: inquilini a rischio, proprietari in difficoltà e famiglie in attesa della prima casa. Innanzitutto l'intervento sostiene gli inquilini di immobili sottoposti a cartolarizzazione, assicurando un mutuo agevolato all'1%, a coloro che esercitano il diritto di prelazione. In secondo luogo è previsto l'aiuto a chi ha contratto un mutuo per l'acquisto della prima casa, e oggi si trova in difficoltà a pagarne le rate, promuovendo misure di sostegno e garanzia che consentono la sospensione di 18 mesi dei pagamenti. Infine il Piano offre 15.000 euro a fondo perduto, e 45.000 euro di mutuo all'1%, alle oltre cinquemila famiglie, la cui prima casa sta venendo, o verrà costruita, da cooperative ed imprese che hanno partecipato ai bandi promossi dalla Regione.
    E Di Carlo ha sottolineato il carattere 'sociale' del Piano. "Ogni trasformazione urbanistica che avverrà nel Lazio - ha detto - lascerà in proprietà ai Comuni il 20% della superficie fondiaria interessata, che sarà un patrimonio di suoli che i Comuni potranno mettere a disposizione per la realizzazione di case in edilizia sovvenzionata, cioè le case popolari, oppure di edilizia agevolata".




    Fonte: Ufficio Stampa Regione Lazio
In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi