PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | Sostegno alle Pmi dalla Regione con Fondo rotativo di 240 mln di euro  
  • Sostegno alle Pmi dalla Regione con Fondo rotativo di 240 mln di euro
    La Regione Lazio dalla parte delle Piccole e medie imprese a sostegno della ripresa economica ha istituito il Fondo rotativo per sostenere nuovi investimenti per un volume complessivo di 240 milioni di euro. Potranno accedere al Fondo microimprese, piccole e medie imprese industriali, artigianali, commerciali e di servizi, ma anche imprese costituite in forma cooperativa e consortile, purché con sede operativa e produttiva nel territorio della Regione Lazio.


    La Regione Lazio dalla parte delle Piccole e medie imprese a sostegno della ripresa economica ha istituito il Fondo rotativo per sostenere nuovi investimenti per un volume complessivo di 240 milioni di euro. Potranno accedere al Fondo microimprese, piccole e medie imprese industriali, artigianali, commerciali e di servizi, ma anche imprese costituite in forma cooperativa e consortile, purché con sede operativa e produttiva nel territorio della Regione Lazio.
    Le modalità d'accesso al Fondo sono state illustrate oggi dall'assessore regionale alle Pmi Daniele Fichera nel corso di una conferenza stampa con il Presidente della Camera di Commercio di Roma Andrea Mondello e il direttore dell'Abi Lazio Mario Fiumara.
    L'agevolazione per progetti di investimento verrà concessa sotto forma di finanziamento a tasso agevolato (mutuo) della durata di 5 anni, che copre il 100% dell'investimento.
    Il finanziamento è diviso in due parti, ognuna delle quali costituisce il 50% dell'ammontare totale: una quota a tasso agevolato (0,5% annuo) a carico e a rischio del Fondo, e una quota ordinaria garantita a tasso ordinario con copertura di garanzia regionale. Il tasso può essere fisso oppure variabile.
    Il rimborso avverrà a rate trimestrali costanti secondo il piano di ammortamento.
    L'importo dei progetti d'investimento varia da un minimo di 50 mila euro a un massimo di 1 milione. La durata massima per la realizzazione dei progetti è di 12 mesi dalla sottoscrizione dell'atto d'impegno e gli investimenti dovranno essere mantenuti nei cinque anni successivi al loro completamento senza subire modifiche sostanziali.
    Il Fondo finanzierà progetti per 'riqualificazione e innovazione del prodotto'; riattivazione di insediamenti produttivi inattivi; ristrutturazione e razionalizzazione dei processi produttivi; ammodernamento per aumentare la produttività o, anche la riconversione di cicli produttivi.
    "La ripresa economica è leggera a fronte di un calo occupazionale forte - ha affermato Mondello presentando il fondo - questo è un provvedimento importante ma funziona solo se gli imprenditori hanno coraggio".
    "Le piccole imprese - ha detto Fichera - avranno un'opportunità: il fondo, sotto forma di mutuo, sarà dato al 50% dalla Regione con un tasso di interesse fissato allo 0,50 e per il restante 50% dalle banche accreditate che saranno facilitate così nel prendere eventuali rischi. i finanziamenti una volta presentata la domanda arriveranno entro 120 - 150 giorni".



    Fonte: Ufficio Stampa Regione Lazio

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi