PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | Bando della Regione Lazio per inserimento lavorativo disabili  
  • Bando della Regione Lazio per inserimento lavorativo disabili

    L'avviso pubblico è stato pubblicato sul BURL n. 45 del 7 dicembre. Tibaldi:"Stanziati 4.500.000 euro per interventi a favore dei diversamente abili".



    "Abbiamo stanziato 4.500.000 euro per interventi relativi al miglioramento e allo sviluppo della condizione lavorativa delle persone disabili. I fondi sono destinati ad Enti locali che si impegnino, attivando una rete con strutture pubbliche e private presenti nel proprio territorio, a promuovere e consolidare servizi e strutture dedicati alle lavoratrici ed ai lavoratori con diverse abilità. Con questo intervento la Regione Lazio vuole offrire maggiori garanzie a chi si trova in condizioni di svantaggio e nello stesso tempo mettere in moto un circolo virtuoso pubblico-privato premiando le amministrazioni locali più attente ai bisogni dei cittadini".

    E' quanto dichiara l'Assessora al Lavoro, Pari Opportunità e Politiche Giovanili della Regione Lazio Alessandra Tibaldi in merito alla pubblicazione odierna sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio dell'Avviso concernente " Misure per la promozione, il consolidamento, la qualificazione e la diffusione di servizi e strutture per il miglioramento e lo sviluppo della condizione lavorativa delle persone diversamente abili e la valorizzazione del ruolo degli Enti locali".

    Finalità del Bando sono: la valorizzazione del ruolo degli Enti locali alla cui progettualità viene assegnato un ruolo centrale nella proposizione di soluzioni condivise ed efficaci in risposta ai fabbisogni delle persone disabili; lo sviluppo di servizi e strutture locali per l'accompagnamento dei disabili nei processi di inserimento lavorativo; il sostegno alla crescita professionale di chi ha maggiori difficoltà nella direzione di un'occupazione stabile, dignitosa e soddisfacente.

    Attenzione particolare viene riservata alle donne disabili, in quanto soggetti doppiamente penalizzati, mediante interventi di conciliazione tra lavoro e famiglia.

    Il Bando si rivolge a Comuni, Province e Comunità Montane, in partnership con altri soggetti pubblici o privati. Ogni ente può presentare un solo progetto, mentre il Comune di Roma, in relazione alla popolazione disabile presente, ne potrà presentare fino a cinque.

    Le azioni finanziabili riguardano i servizi di trasporto casa-lavoro, i servizi di conciliazione famiglia-lavoro, le misure di tutoraggio all'inserimento lavorativo, gli interventi per il miglioramento e lo sviluppo della condizione lavorativa e per rimuovere ostacoli legati alla mobilità casa-lavoro.

    Gli interventi devono essere finalizzati all'assunzione o alla trasformazione di tirocini in contratti a tempo indeterminato, a garantire il mantenimento del posto di lavoro e il miglioramento della condizione lavorativa.

    Ciascun progetto potrà essere finanziato fino ad un limite massimo di 150.000 euro.

    Il Bando resterà aperto per 12 mesi con scadenze bimestrali.

    Per ogni informazione consultare www.portalavoro.regione.it e www.sviluppo.lazio.it



    Fonte: Ufficio Stampa Regione Lazio
In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi