PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | Frosinone: Inaugurato un Punto famiglia   
  • Frosinone: Inaugurato un Punto famiglia

    «Il Punto famiglia è un luogo di umana accoglienza». Con queste parole mons. Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi di Frosinone Veroli Ferentino, ha inaugurato il 25 giugno 2010 il Punto famiglia Acli di Frosinone, nato dalla collaborazione tra Acli di Frosinone, consultorio familiare “Anatolè”, e fondazione “Il giardino delle rose blu”, e sostenuto anche con i fondi del 5 per mille devoluti alle Acli.



    «In questa società individualista, sembra sia difficile costruire qualcosa per il bene comune, quindi questa iniziativa delle Acli va benedetta, come ogni altra esperienza che metta insieme le persone – ha proseguito il vescovo – Al giorno d’oggi sembra difficile chiedere aiuto, perché viene considerato un segno di debolezza».

    «Ma io vi auguro – ha detto ancora mons. Spreafico – di essere una presenza umana e cristiana. Forse al Punto famiglia non riuscirete a risolvere i problemi economici della gente, però è già importante essere ascoltati, condividere, sostenere, accompagnare, le nostre famiglie».

    Un pomeriggio di riflessione e festa con i riflettori puntati sulla famiglia, quello tenutosi presso la parrocchia di S. Maria Goretti di Frosinone, cui hanno contribuito anche rappresentati delle istituzioni civili come Giuseppe Cangemi, assessore ai Rapporti con gli Enti locali e politiche per la sicurezza Regione Lazio, Alessandra Mandarelli, consigliere regionale del Lazio, Anna Infante, vice prefetto aggiunto di Frosinone, e Massimo Calicchia, assessore alle Politiche sociali del comune di Frosinone.

    «La famiglia è un’importante risorsa sociale solo se opportunamente sostenuta – ha dichiarato Lidia Borzì, presidente regionale Acli Lazio – Oggi inauguriamo il Punto famiglia Acli diffuso di Frosinone, un modo concreto per stare accanto alle famiglie, e lavorare per e con loro. Abbiamo già attivato una collaborazione con l’Inail, per la prevenzione degli incidenti domestici, poi faremo dei corsi di genitorialità e lavoreremo sulla previdenza e sull’immigrazione. Inoltre, siamo accreditati con la Regione Lazio per essere punto di riferimento per il progetto del micro credito. Ma oltre a offrire dei servizi, vogliamo che i Punto famiglia diventino dei veri e propri centri di aggregazione dove le famiglie si sentano protagoniste».

    I Punto famiglia Acli di Frosinone saranno dislocati in 3 sedi: in viale Europa, presso la Fondazione Internazionale “Il giardino delle rose onlus”, in corso della Repubblica, presso il consultorio familiare “Anatolè” onlus e in via Vado del Tufo, presso la sede provinciale delle Acli.

    Significativa, sul territorio di Frosinone, la collaborazione con don Ermanno D’Onofrio, presidente della fondazione internazionale “Il Giardino delle Rose Blu” onlus, che è intervenuto alla tavola rotonda “Famiglia, scuola e comunità: un’alleanza per il bene comune”, che ha aperto la manifestazione, parlando del tema della sfida educativa e dell’importanza delle sinergie tra tutti gli attori della comunità educante, a cominciare dalle famiglie.

    In sala anche i giovani finalisti del concorso di cortometraggi legato al progetto delle Acli, finanziato dall’assessorato alla Sicurezza della Regione Lazio, “EducAzione ed ElaborAzione – Reti di relazioni e di socializzazione nella rete educativa”, sui temi della cittadinanza e dell’integrazione, cui hanno partecipato studenti delle cinque province del Lazio.Integrazione e bullismo gli argomenti al centro del cortometraggio vincitore, “Il berretto rosso”, realizzato dal gruppo scout Agesci di Viterbo e visibile on line sul canale web
    Youtube.

    La rassegna stampa:

    File/File/Rass%20stampa%20Punto%20Famiglia%20Frosinone.pdf

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi