PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | Asili nido Roma, Marsilio: "Più di 4 mila posti in due anni"   
  • Asili nido Roma, Marsilio: "Più di 4 mila posti in due anni"

    Per la prima volta le liste d'attesa degli asili nido sono scese sotto gli 8 mila posti



    "Allo stato attuale, infatti, i dati ufficiali indicano una lista d'attesa di 7.558 posti, che arrivera' a 7.131 con i nuovi 427 posti che saranno disponibili grazie all'apertura, a settembre, dei quattro asili nido pubblici, di via Conti nel IV Municipio, via Perlasca nel VII Municipio, via Romero nell'VIII e di via Serafini nel X, e agli ampliamenti di sei strutture nel territorio del II, VI, X, XI e XIX Municipio, a cui si aggiungeranno i due nidi in concessione, di via Valcannuta e Selva Nera nel XVIII e XIX Municipio, nel mese di dicembre 2010". E' quanto dichiara l'assessore alle Politiche Educative Scolastiche del Comune di Roma, Laura Marsilio.

    "Questo a conferma del forte impegno dell'amministrazione Alemanno che in questi due anni ha creato circa 4mila nuovi posti, di cui oltre 2mila in piu' rispetto allo scorso anno educativo scolastico. E' un risultato importante che ci spinge a proseguire nel percorso di sostegno alle famiglie, attraverso azioni concrete che rispondono alle primarie esigenze, tra cui la richiesta di servizi per la prima infanzia".

    "L'apertura dei nuovi asili nido in concessione, prevista per dicembre del 2010 e nel 2011- spiega l'assessore- consentira' di rafforzare il sistema integrato tra pubblico e privato".

    "E' un modo, dunque- prosegue Marsilio- per rispondere alle richieste delle famiglie, in linea con quanto gia' avviato in altre citta' d'Italia come Milano, Bologna e Firenze, o anche in Comuni piu' piccoli come quello di Marino, attraverso nuove forme sperimentali di gestione del servizio, diversificate, in alcuni casi in partnership con il privato, che permetteranno di coniugare qualita' del servizio e razionalizzazione della spesa. Verra' inoltre garantita la massima tutela del servizio sia con un puntuale sistema di verifica della qualita', che con un costante monitoraggio del progetto educativo, che fara' capo al dipartimento Servizi educativi e scolastici del Comune di Roma. Voglio pertanto rassicurare il personale che l'apertura dei nuovi asili in concessione non esclude il mantenimento e l'espansione del servizio pubblico".

    "Gli asili in concessione verranno affidati tramite un bando europeo che prevede l'assegnazione dei locali da parte del Comune e una spesa di 500 euro a bambino a fronte dei 716 euro dati invece per gli asili nido in convenzione, in cui la spesa delle utenze e dei locali sono totalmente a carico dei privati. Scelta che abbiamo ritenuto piu' rispondente ai criteri di qualita' e di trasparenza rispetto a quella dell'amministrazione Veltroni che nel tentativo di diversificare le forme gestionali aveva, invece, affidato direttamente all'azienda farmasociosanitaria Farmacap la gestione di cinque strutture comunali di asilo nido, allo stesso costo erogato per i nidi privati in convezione", conclude Marsilio.


     

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi