PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | A Cisterna di Latina concluso il primo Corso per Assistenti Familiari  
  • A Cisterna di Latina concluso il primo Corso per Assistenti Familiari

    Si è concluso questa mattina, 27 settembre, con la cerimonia di consegna degli attestati presso la Sala delle Statue del palazzo comunale presenziata dal Sindaco Merolla, il primo corso di assistente familiare svolto a Cisterna nell’ambito di un progetto pilota di formazione professionale interamente finanziato dalla Regione Lazio.
     



    Il progetto, presentato dal Distretto ASL LT/1 con Cisterna comune capofila, è stato realizzato dai Servizi Sociali sotto il coordinamento della Responsabile Dott.ssa Paola Corsetti, in collaborazione con l’Ente di Formazione En.A.I.P. Lazio e con il partenariato dei Comuni di Cori e Rocca Massima.

    Il corso, della durata di 120 ore, si è svolto presso l’Aula universitaria “Tullio Levi Civita” di Palazzo Caetani, articolandosi in 72 ore di lezione in aula e 48 di tirocinio. Durante il tirocinio le allieve hanno affiancato gli operatori del servizio di assistenza domiciliare di Cisterna e di Cori. Parte del tirocinio si è svolto anche presso il Centro Diurno per disabili “L’Agorà”, la Casa Famiglia per disabili gravi “Casa dei Lillà” e strutture private di ricovero per anziani di Cori e Doganella grazie alla disponibilità offerta ad accogliere le stagiste.

    Alle 22 allieve che hanno brillantemente superato il percorso formativo, il Sindaco Antonello Merolla e l’Assessore Antonella Milanini hanno consegnato personalmente l’attestato di frequenza, esprimendo viva soddisfazione e compiacimento per i risultati raggiunti e per l’impegno dimostrato.

    Oltre al Sindaco Merolla e all’Assessore alle Politiche Sociali di Cori Antonella Milanini, erano presenti il Sindaco del Comune di Rocca Massima Angelo Tomei, i Responsabili dei Servizi Sociali di Cisterna e Cori, rispettivamente Paola Corsetti e Robertà Berrè, Presidente Ente di Formazione ENAIP Lazio Lidia Borzì, il Presidente provinciale ACLI Sandro Bartolomeo, il Presidente ACLI COLF Raffaella Maioni.

    “Partecipo sempre con grande piacere a questo genere di manifestazioni – ha dichiarato il Sindaco Merolla – in quanto rappresentano per la nostra comunità una concreta opportunità di crescita sociale e di sensibilizzazione alle tematiche legate alla cura dell’anziano e del disabile, che mi stanno particolarmente a cuore, oltre a costituire una valida occasione di lavoro per le allieve che hanno conseguito l’attestato. Voglio esprimere il mio apprezzamento per l’attività svolta da coloro che hanno lavorato per l’attuazione del progetto, che va ad aggiungersi agli altri interventi rivolti al sociale che abbiamo in programma e che stiamo realizzando”.

    “L’assistenza agli anziani è oggi sempre più necessaria nel sistema di welfare - ha dichiarato la Dott.ssa Corsetti – causa il progressivo invecchiamento della popolazione che porta con sé problemi di salute e di non autosufficienza. Per questo è necessario attuare interventi strutturati, mirati a supportare le famiglie, a formare figure professionali con competenze specifiche, a favorire la regolarizzazione del lavoro sommerso e soprattutto a creare una rete di servizi che supporti gli operatori di servizio sociale. Inoltre, per facilitare l’incontro domanda-offerta, verrà istituito presso l’Ufficio CILO uno Sportello a cui le famiglie interessate potranno rivolgersi. E’ il giusto riconoscimento all’apporto significativo che questo lavoro fornisce al nostro sistema welfare”.

    Soddisfatta anche Lidia Borzì, presidente di Enaip Lazio: "Con oggi portiamo a compimento un percorso molto significativo, che porta al riconoscimento dell'assistente familiare come figura professionale qualificata, offrendo in questo modo maggiori garanzie di sostegno alle famiglie in difficoltà ed un ulteriore importante sbocco occupazionale. Un metodo di lavoro che merita sicuramente di essere replicato".

    L’attestato darà la possibilità alle allieve di partecipare alla successiva parte del corso della durata di 180 ore ai fini del conseguimento della qualifica professionale di “Assistente Familiare”, da realizzare nell’ambito del nuovo progetto presentato alla Regione Lazio.

    http://www.cisternautile.it/sito/prova.html

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi