PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Notizie Principali | News | “Nonni su Internet”: nel Lazio si estende la rete di scuole e centri anziani   
  • “Nonni su Internet”: nel Lazio si estende la rete di scuole e centri anziani

    Il progetto della Fondazione Mondo Digitale, attivo già dal 2003, si sposta dalle città ai comuni più piccoli: nuove entrate per 15 comuni in provincia di Frosinone. Scopo: insegnare il pc e internet agli over 60. Giovedì convegno a Fiuggi



     

    Insegnare a chi ha più di 60 anni ad usare il pc, a navigare sul web, a consultare i servizi on line della pubblica amministrazione: a farlo, accompagnando i “nonni” nel mondo digitale, saranno i giovani tutor di alcune scuole del Lazio, che hanno siglato un protocollo d’intesa con la Fondazione Mondo Digitale per il piano di alfabetizzazione digitale degli anziani. Il progetto, chiamato “Nonni su internet” e attivo già dal 2003, parte con il nuovo anno scolastico a Roma e in numerosi altri comuni laziali: Velletri, Fondi, Latina, Cisterna di Latina, Civitavecchia, Forano, Civita Castellana e Frosinone. Proprio in provincia di Frosinone, vera novità del progetto di quest’anno, sono 15 i comuni che partecipano, tutti appartenenti al Distretto Socio Assistenziale “A”. Sono coinvolte scuole e centri anziani.
     
    L’inizio del nuovo anno viene celebrato con un appuntamento a Fiuggi dove, nel corso di un convegno, saranno presentati i risultati di un progetto per l’apprendimento permanente svolto non solo in Italia, ma anche in Spagna, Romania e Belgio. “Le nuove tecnologie e la sfida per l’invecchiamento attivo” (giovedì 23 settembre alle ore 9.30 al Teatro Comunale) diventa così l’occasione per presentare i risultati del progetto Silver, Stimulating ICT Learning for Active EU Elders, che la Fondazione Mondo Digitale ha sperimentato in Italia, Spagna, Romania e Belgio nell’ambito del programma d’azione comunitaria per l’apprendimento permanente. All’iniziativa hanno partecipato 1.000 anziani, 500 studenti-tutor e 50 docenti. Oltre il 90% degli anziani che ha partecipato ai corsi vorrebbe una nuova edizione dell’iniziativa e più del 70% dopo il corso ha cominciato a utilizzare abitualmente il web; la metà di loro (il 50%) ora partecipa ai principali social network. Molti dei giovani tutor sono rimasti in contatto con gli anziani e oltre il 70% vorrebbe ripetere l’esperienza.
    Nel corso della giornata, che segnerà la firma ufficiale del protocollo fra la Fondazione Mondo Digitale e il Distretto socio assistenziale A, sono previsti anche gli interventi dell’assessore alle Politiche sociali e famiglia della Regione Lazio Aldo Forte, di rappresentanti di aziende, partner europei e associazioni di settore tra cui la Federazione europea pensionati (Ferpa), il Sindacato pensionati italiani (Spi-Cgil) e l’Associazione nazionale terza età attiva per la solidarietà (Anteas Cisl).
     
    “Siamo orgogliosi – dice Carlo Parmeggiani, responsabile del settore istruzione di Intel Italia e Svizzera, sponsor ufficiale dell’iniziativa a livello nazionale - di supportare un’iniziativa come ‘Nonni su Internet’ che fin dall’esordio, nell’ormai lontano 2003, ha dimostrato di saper offrire un contributo concreto per la riduzione del digital divide nel nostro Paese”. “Garantire l’accesso alla tecnologia alle fasce sociali meno avvantaggiate del nostro Paese – sottolinea Parmeggiani - rappresenta un impegno costante di Intel, in Italia e nel mondo: a questo proposito, l’estensione del progetto italiano al di fuori delle grandi città, a partire proprio dal Frusinate, costituisce la grande novità di quest’anno e uno sviluppo fondamentale per rafforzare nel tempo il successo dell’iniziativa”.
     

    Fonte: Redattore Sociale

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi