PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Eventi | Eventi | S.E. Camillo Ruini, memorie di un compagno di viaggio  
  • S.E. Camillo Ruini, memorie di un compagno di viaggio

    Giovedì 28 aprile, alle ore 21, una delle voci più importanti della Chiesa degli ultimi 20 anni racconta a poche ore dalla beatificazione il «suo» papa, quello a fianco del quale ha scritto una lunga pagina della storia contemporanea



    Poco meno di vent’anni passati al fianco di un uomo destinato a diventare santo. Vent’anni iniziati prima della caduta del muro di Berlino, e finiti dopo la nascita dell’Unione Europea. Vent’anni come attori di primo piano di un mondo in profondo cambiamento, passati da S.E. il cardinale Camillo Ruini al fianco di Papa Wojtyla, che lo ha voluto, dal 1986, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.
    Giovedì 28 aprile presso il Centro Giovanile Giovanni Paolo II, in vicolo del Grottino 3b, a partire dalle 21, a poche ore dalla beatificazione in San Pietro, Camillo Ruini parla di «un uomo e un papa gigantesco», come egli stesso ha definito Karol Wojtyla. Insieme a lui Cristian Carrara, presidente delle Acli di Roma, che insieme al Vicariato organizzano l’evento:«È un’occasione unica – commenta Carrara – di ascoltare la storia dalla viva voce di un protagonista. E poi per noi, per le Acli, è un onore ed un conforto raccogliere la testimonianza di uno dei compagni di strada per eccellenza di un Papa che così profondamente ha influito nel tracciare la nostra via». A fare gli onori di casa anche il direttore dell’ufficio della Pastorale Giovanile per la Diocesi di Roma, Don Maurizio Mirilli:«Accogliamo con affetto nel centro dedicato al nostro amato Giovanni Paolo II il Cardinal Vicario Emerito, per tantissimi anni suo strettissimo collaboratore».


    S.E. il cardinale Camillo Ruini nasce a Sassuolo (Modena) il 19 febbraio 1931. Arcivescovo e cardinale, è stato cardinale vicario del pontefice per la Diocesi di Roma e Arciprete della Basilica Papale di San Giovanni in Laterano dal 1 luglio 1991 al 27 giugno 2008. É stato presidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) dal 7 marzo 1991 alla stessa data del 2007. Oggi è presidente del Progetto culturale della Chiesa italiana e presidente della Commissione internazionale di inchiesta su Meðugorje.

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi