PROVINCE
Associazioni e servizi
patronato banner
facebook

bvenecomune

bvenecomune

bvenecomune
Home | Province | Frosinone | ACLI DI FROSINONE: COSTRUIRE PONTI PER FACILITARE IL DIALOGO TRA LE PERSONE E LE FAMIGLIE  
  • ACLI DI FROSINONE: COSTRUIRE PONTI PER FACILITARE IL DIALOGO TRA LE PERSONE E LE FAMIGLIE


    Uno degli aspetti che caratterizza le Acli di Frosinone è l’impegno quotidiano nella valorizzazione e nel
    sostegno della famiglia come risorsa sociale. In questo senso le Acli Provinciali fanno proprie le parole
    pronunciate dal Santo Padre “La famiglia ha bisogno della stabilità e riconoscibilità di legami reciproci, per
    dispiegare pienamente il suo insostituibile compito e realizzare la sua missione. Mentre mette a
    disposizione della società le sue energie, essa chiede di essere apprezzata, valorizzata e tutelata”. La
    famiglia, infatti, rappresenta il luogo in cui vengono soddisfatti i primi bisogni materiali e relazionali
    dell’essere umano, la prima “rete di solidarietà”. I cambiamenti degli ultimi anni però l’hanno resa più
    fragile, come testimoniato dalle richieste che giungono a gran voce all’Associazione: dalla fatica a reperire
    un lavoro, al sentirsi appesantiti dalla gestione dei compiti familiari, alle difficoltà comunicative tra
    generazioni diverse. I mutamenti della struttura familiare, i cambiamenti legati alle singole fasi del ciclo di
    vita, i tempi sempre più ristretti per la gestione delle relazioni genitori-figli, hanno complicato
    ulteriormente il ruolo di padri e madri per i quali le Acli di Frosinone hanno pensato di creare uno spazio a
    loro dedicato per essere ascoltati e sostenuti nelle difficoltà che vivono quotidianamente. Il 19 maggio del
    2012 è nato uno Sportello di Ascolto Psicologico per rispondere alle richieste provenienti da singoli e
    famiglie di un supporto nella gestione di momenti critici della propria vita affettiva e lavorativa, domande
    di sostegno alla genitorialità e orientamento nell’educazione dei propri figli.
    Le difficoltà sopra elencate ovviamente si raddoppiano per le famiglie immigrate, soprattutto se sono
    presenti i figli che inevitabilmente costringono a uscire dall’isolamento relazionale, in cui spesso queste
    famiglie si trovano, per confrontarsi con la società ospitante. Il confronto però può diventare uno scontro
    perché implica una continua messa in discussione dei propri modelli culturali. La lingua e dunque le
    difficoltà di comunicazione spesso diventano un ostacolo ad un confronto che sia costruttivo e non
    soverchiante. Partendo da queste premesse le Acli di Frosinone già da anni avviano periodicamente corsi di
    italiano per stranieri. Accanto a questi, si promuovono occasioni di incontro con famiglie italiane per
    favorire l’uscita dall’isolamento relazionale di cui si parlava prima. E’ questo uno degli obiettivi che
    caratterizza le attività e le iniziative promosse dalle Acli di Frosinone, creare collegamenti tra le persone e
    le famiglie favorendo forme di auto e mutuo aiuto. Ci sembra che la metafora del ponte, per definizione
    elemento che congiunge “luoghi” diversi, rappresenti bene l’impegno che in questo senso si sono assunte
    le Acli di Frosinone, di favorire l’incontro tra le diversità, ben rappresentate all’interno dell’Associazione, in
    una dimensione non soltanto assistenziale ma di protagonismo delle famiglie e nel rispetto delle specificità
    delle singole persone.

    (Alessandra Testa, Valentina Colatosti)

In Primo Piano | Eventi | Progetti | Bandi